Guidare le vendite nei minimarket: 3 modi in cui il Crowd può aiutare

Di conseguenza, per aumentare la propria presenza in questo canale più variegato, i produttori sono chiamati a confrontarsi con volumi più ridotti e dinamiche di mercato diverse.
Iconvenience store sono generalmente caratterizzati da un alto tasso di turnover e sono piuttosto difficili da rintracciare e categorizzare in database aggiornati. Per questo motivo, una forza vendita dipendente inviata nei convenience store senza alcuna garanzia di successo finisce per essere uno strumento costoso per la maggior parte dei produttori che, di conseguenza, perdono l'opportunità di guidare un'ulteriore crescita in questo canale.


Ilcrowdsourcing offre alle aziende di tutte le dimensioni un modo sostenibile per estendere la propria impronta sulla domanda e aprire nuove possibilità di aumentare sia i profitti che la fedeltà dei clienti all'interno del canale convenience.


In Roamler, nel corso degli anni abbiamo eseguito migliaia di controlli nei convenience store di tutta Europa.
Ecco 3 modi in cui un Crowd professionale può aiutare la vostra azienda a crescere nel canale convenience:


1) Censimento dei negozi di alimentari


Il negozio esiste ancora? Si è trasferito in un'altra sede? È dotato di frigoriferi, refrigeratori e/o congelatori?
Queste sono alcune delle domande a cui il nostro Crowd per le vendite e il merchandising risponde per fornire una panoramica completa del potenziale di distribuzione all'interno del canale convenience in aree specifiche.
Una delle maggiori difficoltà nella distribuzione di SKU ai convenience store è l'identificazione dei punti vendita in primo luogo. È qui che entra in gioco Crowd, che convalida gli elenchi di punti vendita esistenti (provenienti direttamente dal database di Roamler o forniti dai nostri clienti) o ne crea di nuovi esplorando le aree preassegnate e cercando i punti vendita.
Le informazioni raccolte vengono completate con foto all'interno e all'esterno di ogni negozio, dalle quali le aziende possono valutare il reale potenziale di ogni POS. Una volta terminato il processo di valutazione, il produttore può facilmente decidere se un punto vendita merita di essere visitato dalla forza vendita o se inizialmente viene contattato solo tramite un call center.

2) Valutazione del percorso di commercializzazione


Come vengono fornite le scorte? Quali sono i canali utilizzati per ordinare le SKU? In quali volumi e con quale frequenza vengono effettuati gli ordini?
Nel condurre questo tipo di ricerca, i nostri professionisti Crowd fanno un ulteriore passo avanti dialogando con i proprietari o i gestori dei punti vendita allo scopo di identificare il percorso di mercato di ogni specifico convenience store. Si tratta di un passo molto importante che consente ai produttori di identificare il potenziale commerciale di ciascun punto vendita.

3) Vendite sostenute dalla folla


Un professionista delle vendite può anche supportare e integrare i processi di vendita interni con soluzioni mirate e misurabili, adatte al canale convenience.
I nostri professionisti delle vendite on-demand lavorano con un modello di retribuzione basato sul successo e possono eseguire la procedura di ordinazione integrandosi perfettamente con i sistemi esistenti di ogni cliente. Inoltre, ogni membro riceve un'ampia formazione sui prodotti e un supporto continuo da parte del team di Roamler .


Siete interessati a saperne di più sul nostro sistema di vendita professionale Crowd e su come può aiutarvi a massimizzare la vostra presenza nei convenience store? Parlate con i nostri esperti.

Vota il tuo display preferito!