Rapporto sui consumatori: Lo shopping del venerdì nero

Venerdì nero: Il quarto venerdì di novembre, quando molte persone saranno alla ricerca di sconti interessanti. Poiché sempre più negozi fisici offrono offerte per il Black Friday, la domanda che sorge spontanea è:

Come possono i negozi fisici riuscire a mantenere il Black Friday interessante per i consumatori?

Abbiamo chiesto alla nostra grande comunità di utenti europei di telefonia mobile di dirci quali sono le loro intenzioni e i loro comportamenti di acquisto per il Black Friday. Leggete tutte le nostre interessanti scoperte in questo Rapporto sui consumatori.

LA METÀ DEI CONSUMATORI EUROPEI PREVEDE DI VISITARE I NEGOZI FISICI DURANTE IL BLACK FRIDAY

Il 48% dei consumatori europei prevede di visitare i negozi fisici durante il Black Friday. In Italia (69%) e Spagna (64%)
l'intenzione di farlo è maggiore, mentre nei Paesi Bassi (32%) e nel Regno Unito (33%) la maggioranza non intende visitare i negozi fisici.

LA COMBINAZIONE POPOLARE DI PICCOLE IMPRESE E CATENE

La maggior parte dei consumatori europei intende visitare sia le piccole imprese che le grandi catene più note per trovare le offerte perfette.

Quando si tratta di scegliere il tipo di offerte che cercheranno in questo Black Friday, gli europei sembrano avere le priorità chiare. I prodotti per lo shopping (73%) e i prodotti speciali (74%) sono in cima alla classifica delle preferenze nella maggior parte dei Paesi. In Italia, gli acquirenti hanno espresso una forte preferenza per i prodotti convenienti, che il 70% degli italiani si aspetta di trovare a prezzi ridotti durante il prossimo Black Friday.

Per la maggior parte degli europei, la soddisfazione di assicurarsi un buon affare dal punto di vista economico sarà la ragione principale per fare acquisti nei negozi fisici durante il Black Friday, seguita immediatamente dalla possibilità di acquistare prodotti che normalmente non si possono permettere. La possibilità di acquistare articoli che normalmente non rientrano nelle proprie possibilità di spesa è il più forte incentivo all'acquisto per i consumatori francesi (43%), spagnoli (40%) e italiani (42%).

Nei Paesi Bassi, un secondo motivo comune per rimanere a casa durante il Black Friday è la convinzione che le offerte non siano affidabili (30%). In Germania, il 24% dei non acquirenti dichiara di non essere interessato alle offerte del Black Friday. Le preoccupazioni per la salute e la sicurezza sono più diffuse nel Regno Unito (10%).

LA MAGGIOR PARTE DELLE OFFERTE VIENE RICERCATA NEI NEGOZI DI ELETTRONICA, DI ABBIGLIAMENTO E NEI GRANDI MAGAZZINI

I consumatori francesi, spagnoli e inglesi, in particolare, sembrano gradire un'ampia scelta di prodotti durante il Black Friday, dato che la maggioranza prevede di acquistare le offerte del venerdì nero nei grandi magazzini (74%, 69%, 72%). Quando si tratta di trovare alcolici a prezzi ridotti, la Germania è il Paese leader, con il 23% dei consumatori che prevede di fare acquisti nei negozi di liquori.

Per poter trovare le offerte del Black Friday, molti consumatori europei ritengono che i negozi debbano prolungare l'orario di apertura (68%).

I negozi dovrebbero farlo per un periodo di una settimana (63%) o solo per il Black Friday (31%). Prolungando l'orario di apertura, i negozi hanno la possibilità di ottenere maggiori profitti, poiché la maggior parte dei consumatori europei è disposta a spendere 101-300 euro per le offerte del Black Friday nei negozi fisici.

IL SENSO DI COLPA DEI CONSUMATORI RIGUARDA SOPRATTUTTO I DANNI SOCIALI

Nonostante l'aumento generale della consapevolezza dei consumatori, la maggior parte dei consumatori europei non si aspetta di sentirsi in colpa dopo aver acquistato le offerte del Black Friday. Se si sentiranno in colpa, sarà soprattutto per il danno sociale causato dal loro acquisto. I negozi dovrebbero quindi prestare attenzione all'origine dei prodotti che offrono. Ad esempio, potrebbero chiedersi se le condizioni di lavoro nella catena sono accettabili.

Mentre il numero di infezioni da COVID-19 sta aumentando nuovamente in diversi Paesi, la maggior parte dei consumatori europei non è preoccupata per la propria sicurezza e salute quando visita il proprio negozio preferito durante il Black Friday. Se i consumatori sono preoccupati, la maggior parte ritiene che i negozi dovrebbero mantenere un numero massimo di clienti ammessi nei negozi (72%).

CANALI DI COMUNICAZIONE PREFERITI

I risultati presentati in questo rapporto si basano sui risultati di un compito investigativo sottoposto alla folla di Roamler durante un mese (ottobre 2021). Lo scopo era quello di determinare le intenzioni di acquisto e il comportamento della folla nei negozi fisici in occasione del Black Friday. I risultati riflettono i dati raccolti dagli intervistati in Italia, Francia, Spagna, Regno Unito, Germania, Belgio e Paesi Bassi.

Contattateci

Partecipate al concorso gratuito per il miglior display entro il 29 febbraio 2024!